immagine avatar

Ciao come puoi notare ho dato una bella rinfrescatina al mio blog!
Attendo un tuo feedback, per suggerimenti e ulteriori proposte di miglioramento, ma anche, sperando che non ci siano, segnalazioni di errori o malfunzionamenti del blog. Buona lettura!

jQuery Captify Plugin: Aggiungere didascalie alle immagini

di MaiNick | 15 Dic 2009 | jQuery | Commenta per primo
captify.jpg

Captify è un plugin jQuery in grado di visualizzare le didascalie delle immagini in modo alternativo al semplice rollover.

Funzionante in tutti i principali browser: Firefox, Chrome, Safari, Opera e tutte le versioni di Internet Explore.

Quello che differenzia Captify da tutti gli altri plugin che permettono lo stesso effetto è la facilità d’uso e la leggerezza dello script di soli 2.3kb.

Opzioni

Il seguente script javascript inizializza il plugin con le opzioni personalizzabili:

$(function(){
  $('img.captify').captify({
    // velocità dell'effetto mouseover
    speedOver: 'fast',
    // velocità dell'effetto mouseout
    speedOut: 'normal',
    // tempo nascondere la didascalia dopo mouseout (millisecondi)
    hideDelay: 500,
    // animazioni possibili: 'fade', 'slide', 'always-on'
    animation: 'slide',
    // text/html da inserire all'inizio di ogni didascalia
    prefix: '',
    // opacità della didascalia
    opacity: '0.7',
    // classe CSS da applicare al box della didascalia
    className: 'caption-bottom',
    // posizione della didascalia (top o bottom)
    position: 'bottom',
    // dimensione larghezza didascalia rispetto all'immagine (in %)
    spanWidth: '100%'
  });
});

Utilizzo

Prima di tutto, se non l’avete già fatto, scaricate Captify 1.1.3.

Inserite nell’intestazione (<head>…</head>) del vostro documento il plugin, appena scaricato, e la libreria jQuery, seguiti dallo script illustrato sopra.

Inotre è necessario scrivere nel vostro foglio di stile le seguenti regole CSS riguardanti solo la visualizzazione della didascalia:

.caption-top, .caption-bottom {
  color: #ffffff;
  padding: 1.2em;
  font-weight: bold;
  font-size: 13px;
  font-family: arial;
  cursor: default;
  border: 0px solid #334143;
  background: #000000;
  text-shadow: 1px 1px 0 #202020;
}
.caption-top {
  border-width: 0px 0px 8px 0px;
}
.caption-bottom {
  border-width: 8px 0px 0px 0px;
}
.caption a, .caption a {
  border: 0 none;
  text-decoration: none;
  background: #000000;
  padding: 0.3em;
}
.caption a:hover, .caption a:hover {
  background: #202020;
}
.caption-wrapper {
  float: left;
}
br.c { clear: both; }

Queste sono le uniche operazioni un pò più difficili da eseguire per l’integrazione di Captify al vostro documento, infatti per utilizzarlo sulle immagini bisogna seguire una dei seguenti metodi:

  1. Utilizzando l’attributo alt:
    <img src="image.jpg" class="captify" alt="Testo didascalia" />
    
  2. Inserire il testo della didascalia in un div con id collegato all’attributo rel dell’immagine:
    <img src="image.jpg" class="captify" rel="caption1" />
    <div id="caption1">Testo didascalia</div>
    
Tags: , , , ,

Lascia un Commento

^ Torna su