Curiosità

Tasformazione loghi delle principali aziende tecnologiche

Le graduali modifiche che i loghi delle società hanno subito possono essere conseguenza di evoluzione, ma possono anche derivare da un’esigenza di rinnovamento di immagine, o di edentità.

Segue una breve anaisi sui cambiamenti dei loghi delle principali società operanti nel campo del Web e dell’informatica, mostrando l’evoluzione dello stile, evidenziando le caratteristiche.

Adobe

loghi storia Adobe

Adobe System Incorporated è una software house con sede principale in California fondata nel 1982 da John Warnock e Charles Geschke (ex dipendente della Xerox) famosa in tutto il mondo per i software di grafica, video e web divenuti standard di utilizzo.

La moglie di Warnock fu la creatrice del primo logo, la stilizzazione della scritta. Le lettere che componevono il nome erano tipizzate dalle forme arrotondate nelle 4 lettere al centro e rese più “dure” a chiusura nella A iniziale e nella E finale. La A, ingrandita rispetto alle altre lettere e “aperta” va ad accompagnare la scritta “System Incorporated” ribilanciando quindi i pesi. Il logo era presentato anche senza scritta sotto e con la A grande come le altre lettere.

La caratterizzazione di questa prima lettera rimarrà nel tempo come simbolo della software house e rappresentata in negativo su fondo rosso. La scritta Adobe sarà quindi successivamente accompagnata a questo simbolo affiancata o posizionata sotto il quadrato rosso.

Apple

storia loghi Apple

LA compagnia che ha sede in California nel cuore della Silicon Valley è senza dubbio la società tecnologica più innovativa e più cool sul mercato. La sua fondazione risale al 1976 quando Steve Wozniack e Steve Jobs costruirono all’interno di un garage un computer che chiamarono Apple I.

Il primo logo, un omaggio a di Isaac Newton seduto sotto un albero di mele era accompagnato da una scritta: “Newton… A Mind Forever Voyaging Through Strange Seas of Thought… Alone.” (“Newton… Una mente in continuo viaggio attraverso gli strani mari del pensiero… Solo”).

Il logo in bianco e nero aveva ben poco di tecnologico, un buon riferimento culturale, ma difficilmente rappresentabile o descrivibile a parole e quindi anche poco riconoscibile. Il compito di ideare il logo che sarebbe diventato il simbolo della società fino al 1999 fu assegnato a Rob Janoff. Sebbene sembra che la scelta del simbolo sia una sorta di omaggio ad Alan Mathison Turing, Janoff dichiarò che la mela morsicata era un gioco a rappresentazione della parola inglese morso: bite e quindi byte. Ad avvalorare questa dichiarazione era il motto della società: “Byte into an Apple“.

L’ultima trasformazione del logo avvenne nel 1999 per una forte volontà di Steve Jobs e ci porta ai giorni nostri. La forma della mela appare più sottile ed è monocromatica, ma con riflessi che la rendono lucida e lievemente bombata. Meno giocosa quindi e più legata ai materiali lisci e luminosi della nuova generazione di computer e accessori Apple, oggi uno status symbol, uno stile di lavoro legato alla ricercatezza del design.

Canon

storia loghi Canon

La società leader nella costruzione e commercializzazione di macchine fotografiche fu fondata in Giappone nel 1937.

Il nome Canon deriva dalla divinità Buddista Kwanon, dea della misericordia molto venerata. E’ proprio la statuetta raffigurante questa divinità la prima rappresentazione iconografica della società, successivamente liberata dall’immagine e semplificata nella forma.

Nel 1935 il logo cambia anche nel nome: il tratto del carattere è sottilissimo, ma la forma della A e della N iniziano ad avvicinarsi a quella attuale. Un’ulteriore rivisitazione delle forme delle lettere e dell’ispessimento del tratto avviene nel 1953 fino ad arrivare alla versione del 1956.

Oggi il marchio Canon è di un rosso molto acceso.

Google

Larry Page e Sergey Brin studenti all’Università di Stanford fondano un motore di ricerca basato sull’analisi matematica delle relazioni tra siti Web e fondano il 7 settembre 1998 l’azienda che ha attualmente la sua sede, Googleplex, a Mountain View, California.

Il nome del motore di ricerca deriva da una parola del gergo matematico googol, mentre la prima versione del logo utilizzava i colori primari. Successivamente fu chiamato un designer, Ruth Kedar, che ai tempi era professore alla Stanford University che si occupò dello studio di una nuova versione del logo. Kedar, nel corso di due anni di lavoro elaborò un’interessante idea: rappresentare il logo con una semplice scritta, giocando graficamente solo su alcuni elementi, infatti, nelle prime versioni cercò di rappresentare la multimedialità con le O centrali del nome.

Successivamente passo a lettere colorate e non più nere, in cui cercò di rappresentare una delle due O come una lente d’ingrandimento, a raffigurazione della ricerca. Le successivamente prove riguardarono la trasformazione della scritta, ora ombreggiata, e dei colori.

IBM

loghi storia IBM

La più importante azienda di informatica al mondo, che oggi ha sede ad Armock (New York, USA), fu fondata nel 1911, quando la fusione dell'”International Time Recording Company” e della “Computing Scale Company” diedero origine alla “Computing-Tabulating-Recording Company”.

Il primo logo fu l’acronimo del nome della società. Nel 1924, l’azienda cambia nome in “International Business Machines Corporation” e adotta un nuovo logo che riprende la forma del globo terrestre. Questo logo resiste fino al 1947 quando si torna alla rappresentazione delle 3 iniziali, questa volta molto razionalizzate.

La successiva trasformazione del logo IBM fu ad opera del designer Paul Rand, che riscrisse le lettere in “City Medium” rendendo quindi più netto il segno grafico, come a rappresentazione della solidità della società stessa. L’ultima e finale trasformazione con l’introduzione delle striscie orizzonatali bianche che conferiscono maggiore “velocità e dinamismo“.

Microsoft

loghi storia Microsoft

L’azienda a cui si deve la diffusione a livello mondiale del PC fu fondata da Paul Allen e Bill Gates nel 1975 e ha sede a Redmond, nello stato di Washington.

Il primo logo della società fu realizzato con un font che rimanda molto allo stile e al gusto iconografico degli anni ’70. La successiva rivisitazione del marchio semplifica la scritta, ora gialla su sfondo nero, concentrando maggiormente l’attenzione nella O chiamata “Bibblet“.

L’ultima rivisitazione è del 1987: la scritta acquisisce leggerezza grazie all’utilizzo del maiuscolo/minuscolo e dello stile italico.

Mozilla Firefox

loghi storia Firefox

Il browser open source, creato da Dave Hyatt e Blake Ross nel 2002 inizialmente si chiamava Phoenix (fenice) che, proprio come il mito, simboleggiava la rinascita di Netscape dalle ceneri.

Questo e il nome successivo, Firebird, furono chiamati a causa della somiglianza con i nomi di altre società. Firefox fu il nome definitivo: il significato della parola è “Panda rosso“, tuttavia il suo logo non è altro che la rappresentazione di una volpe dalla coda infuocata affacciata sul mondo.

You might also like

LEAVE A REPLY