javascript, React

Guida ai React Hooks

Se fai un lavoro come il mio, l’approfondimento è una delle regole da seguire nel quotidiano. Nell’ultimo periodo mi è capitato di approfondire i React Hooks e ho deciso di scrivere per il blog dell’azienda in cui lavoro una guida su questo tema. La guida ai React Hooks, divisa in 3 parti nella quale ho presentato alcuni hooks di uso più comune e qualche altro utile al fine di migliorare le prestazioni delle vostre app in React.

Grazie agli Hooks siamo in grado di usare lo stato nei componenti funzionali stateless senza creare necessariamente un componente di classe per utilizzarlo


Nella prima parte della guida ai React Hook approfondisco il perché e il come sono stati introdotti gli hooks e l’utilizzo dei più comuni useState e useEffect.

L’hook useState consente di gestire lo stato locale nei componente funzionali.

L’hook useEffect viene utilizzato per gestire gli effetti collaterali nei componenti funzionali.


Nella seconda parte della guida ai React Hooks presento altri due hooks utili alla gestione dello stato.

L’hook useReducer può essere utilizzato in alternativa a useState, è ideale per la gestione di stato e transazioni di stato più complessi.

L’hook useContext ti fa risparmiare lo stress di dover fare affidamento su un consumer Context e ha un’API più semplice rispetto all’API di render props.


Nell’ultima parte della guida ai React Hooks introduco altri due hooks utili per ottimizzare le prestazioni delle app in React.

L’hook useMemo usato per memorizzare i valori.

L’hook useCallback usato per memorizzare le funzioni.

All’interno della guida ho condiviso esempi di codice per ogni hook illustrato e per i quali ho inserito i link ai relativi repository.

Buona lettura!

POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.